» Contattaci
        » Sistemi Solari Termici
        » Sistemi Solari Fotovoltaici
    
 
        » Speciale conto energia                 » Galleria fotografica
 
         Email: info@italsolar.it .:. Telefono 0586 898434 .:. Fax: 0586 898434

Moduli SHARP

Descrizione: http://www.sharp.it/sharp/assets/internet/assets/images/img_C_ever_satellite_208.jpg

Un’ampia gamma di applicazioni

Le celle solari Sharp vengono utilizzate anche nei satelliti.
I moduli FV Sharp sono installati in oltre 130 satelliti, in più di 1.200 fari, in impianti stradali ed industriali, in edifici pubblici e in condomini. Quest’ampia gamma di applicazioni dimostra che i moduli FV Sharp possono essere integrati negli ambienti più svariati. Gli ambiziosi sforzi di Sharp si basano su un forte impegno verso l’ambiente. Sharp Corporation sta per diventare una "società verde" e attribuisce un grande valore alla progettazione di prodotti riciclabili e, in particolare, a una maggiore promozione di tecnologie di riciclaggio innovative.

Sviluppo storico della tecnologia solare in Sharp

  • 1959: Inizia lo sviluppo delle celle solari.
  • 1963: Produzione di massa delle celle solari.
  • 1966: Installazione di celle solari nei più grandi fari del mondo dell’epoca.
  • 1976: Prima installazione di celle solari su un satellite giapponese.
  • 1980: Introduzione delle calcolatrici tascabili con celle solari.
  • 1988: Installazione di un impianto FV presso l’OITA Maritime Ranch.
  • 1989: Sviluppo delle celle solari in silicio amorfo.
  • 1992: Sviluppo delle celle in silicio policristallino e monocristallino.
  • 1994: Introduzione di impianti FV ad uso residenziale.
  • 1995: Sharp vince l’Eighth Technology Award del governo giapponese per gli impianti FV ad uso residenziale.
  • 2000: Leader di mercato globale con una capacità di produzione complessiva di 50,4 MW. Installazione del millesimo impianto solare Sharp su un faro.
  • 2001: Investimenti per aumentare la capacità produttiva a 94 MW all’anno.
  • 2004: Espansione della capacità produttiva annuale a 315 MW.
  • 2005: Espansione della capacità produttiva annuale a 400 MW.

Stabilimenti Sharp che producono moduli fotovoltaici

Descrizione: http://www.sharp.it/sharp/assets/internet/assets/images/img_C_solar_production_map_446.gif

Impegno ambientale
Uragani, alluvioni, risorse in calo: la politica industriale ed energetica va rivista per evitare che il surriscaldamento globale diventi lo scenario peggiore tra quelli ipotizzabili. Tutti possono e devono offrire un contributo personale alla protezione a lungo termine del nostro pianeta dai danni ambientali.

Verde e buono
Per un continuo miglioramento della tutela ambientale, abbiamo sviluppato la "strategia 3G-1R", basata sui nostri quattro principi fondamentali. Il termine Green Products (prodotti verdi) si riferisce allo sviluppo di prodotti rispettosi dell'ambiente, a basso consumo energetico e progettati in modo tale da risparmiare risorse naturali e durare a lungo. Per Green Factories (fabbriche verdi) si intendono, invece, degli stabilimenti che producono in modo ecocompatibile attraverso processi produttivi ottimizzati e una costante riduzione delle emissioni di gas serra. Con Green Mind (mente verde) si fa riferimento, poi, alla formazione dei nostri dipendenti in materia di questioni ambientali e di sostenibilità e all’incoraggiamento del coinvolgimento attivo nei programmi ambientali. 1R sta, infine, per riciclaggio e si riferisce alla raccolta e al riciclaggio programmati dei prodotti Sharp al termine della loro vita utile, garantendone un futuro ecocompatibile.

Introduzione della svolta energetica
Il sole irraggia il suo benefico calore su di noi da 4,6 miliardi di anni. In meno di un’ora, il sole emana sulla terra la stessa quantità di energia utilizzata dall’intera popolazione del pianeta in un anno. Alla luce della crescente scarsità di combustibili fossili, il futuro dell’approvvigionamento energetico dipende dalle fonti di energia rinnovabili e dall’adozione di un approccio moderno nel loro utilizzo. Il sole, come “centrale elettrica” ecocompatibile è, in tal senso, particolarmente importante, anche per l’Italia.

L’energia solare diventa la più importante fonte energetica
È in arrivo un cambiamento globale delle fonti energetiche, soprattutto per quanto riguarda la realizzazione di un buon equilibrio tra la crescita economica e la responsabilità ecologica per tutti noi e per il pianeta Terra.
Il futuro risiede nelle fonti energetiche rinnovabili e nei moderni metodi di sfruttamento di tali risorse. Sono necessarie delle soluzioni innovative e funzionali per garantire la qualità della nostra vita.

Addio CO2!
In Italia, secondo il Gifi, grazie ai 16 GW di potenza che verranno istallati da qui al 2020 sarà possibile evitare di immettere in atmosfera circa 10 milioni di tonnellate di anidride carbonica.
A lungo termine, l’energia solare potrebbe diventare la più importante fonte di energia primaria in tutto il mondo: entro il 2050, infatti, si stima che essa fornirà il 24% della produzione energetica globale e questo valore potrebbe salire fino al 63% entro il 2100. Si tratta di cifre che tengono già conto di un continuo aumento del fabbisogno energetico globale.

Energia solare: conveniente, pulita e rispettosa dell’ambiente
In base a quanto stabilito dal Conto energia attualmente vigente, i consumatori italiani che hanno scelto il solare fotovoltaico godono di 9 tariffe incentivanti comprese tra 0,353 € x KWh e 0,480 € x KWh a seconda del tipo di impianto (integrato, non integrato o parzialmente integrato) e della potenza installata (da 1/3 KWp a oltre 20 KWp). Per il nuovo Conto energia che potrebbe entrare in vigore a partire dal 2011, il Gifi suggerisce di introdurre nuovi scaglioni di potenza degli impianti (da 1/6 KWp a oltre 1.000 KWp) riducendo percentualmente gli incentivi per ogni tipologia e classe di potenza rispetto alle tariffe 2010. Il risultato sono 10 tariffe incentivanti comprese tra  0,277 € x KWh e 0,401 € x KWh.
In Italia il paniere delle fonti utilizzate per la produzione di energia elettrica sta cambiando rapidamente, nel 2009 si consolida il primato del gas naturale che copre il 67,2% della produzione, mentre calano il carbone (15,6%) e soprattutto i prodotti petroliferi (6,9%). Molto buono l’andamento delle rinnovabili che crescono del 21% negli ultimi due anni. Tra i vari tipi di rinnovabili cresce la produzione idroelettrica (+22,9) e l’eolica (+20,3%) ma cresce soprattutto la produzione fotovoltaica (+395%) pur partendo da livelli molto più bassi. Infine l’energia nucleare che, pur essendo stata accantonata con il referendum dell’87 e nonostante sia ancora avversata e temuta dalla buona parte degli italiani, è oggi definitivamente rientrata nei programmi del Ministero per lo Sviluppo Economico. Peraltro, al di là dei notevoli passi avanti in materia di sicurezza, non sembrano ancora risolti i problemi di smaltimento delle scorie. Il sole, al contrario, continuerà a brillare e a fornire energia per altri 5 miliardi di anni circa.

L’energia solare come pacchetto sicurezza
Lo sviluppo dell’energia solare è importante anche per motivi di sicurezza. L’energia solare offre all’economia nazionale una protezione dalle crisi delle materie prime. L’ingresso nell’era dell’energia solare può aiutarci quindi ad evitare le guerre delle materie prime e a stabilizzare la sicurezza globale. Le fonti di energia rinnovabili garantiscono anche l'indipendenza dalle oscillazioni del prezzo dei combustibili fossili. La maggior parte del valore aggiunto resta quindi nel paese.

Il fotovoltaico salvaguarda l’ambiente
Un impianto fotovoltaico è un collegamento diretto col sole ed è estremamente rispettoso dell'ambiente, poiché non produce assolutamente nessuna emissione di gas serra come la CO². Anche il saldo energetico di un modulo fotovoltaico è positivo. L'energia necessaria per la costruzione del modulo viene bilanciata dopo soli due anni di funzionamento e rapidi progressi stanno riducendo ulteriormente questo fattore.

Riciclaggio dei moduli fotovoltaici usati
Nel 2002, Sharp ha sviluppato una tecnologia per il riciclaggio dei vecchi moduli fotovoltaici. L’obiettivo della revisione generale è quello di dotare il modulo di un nuovo pannello posteriore epossidico e di facilitare il riutilizzo del pannello anteriore in vetro, delle celle solari e degli altri materiali.
Un altro metodo di riciclaggio consiste nel fondere i componenti del modulo (ad eccezione delle celle solari), nel costruire nuove celle da questi wafer e nell’utilizzarli per la produzione di nuovi moduli. Il mercato del fotovoltaico sta crescendo rapidamente e, di conseguenza, il riciclaggio dei moduli FV ricoprirà, in futuro, un ruolo importante.








I nostri moduli:

SHARP-ND-210-215-220-225-230-235

SHARP-ND-210-220-225

SHARP-ND-230-240-245

SHARP-NU-170-175-180-185

SHARP-NU-225-230-235

SHARP-NU-235

SHARP-NU-235-240-245

SHARP-NU-240-245-250



 
web by simo4web