» Contattaci
        » Sistemi Solari Termici
        » Sistemi Solari Fotovoltaici
        
 
        » Speciale conto energia                 » Galleria fotografica
 
         Email: info@italsolar.it .:. Telefono 0586 898434 .:. Fax: 0586 898434

Detrazione IRPEF e iva agevolata

Scopriamo perchè scegliere il solare termico conviene ancora di più.
I pannelli solari termici consentono di produrre acqua calda gratis grazie all'energia del sole.
Trattandosi di una fonte pulita e rinnovabile beneficiano di incentivi statali e regionali.

In particolare lo Stato prevede due forme di incentivazione:
- IVA agevolata al 10%
- Detrazione IRPEF in base alla legge finanziaria dell'anno in corso

Scopriamo di seguito la detrazione IRPEF attualmente in vigore e come poter accedere all’incentivazione.
Detrazione fiscale del 55% per i pannelli solari
La Finanziaria 2008 estende fino al 2010 la detrazione IRPEF del 55% per i pannelli solari termici, introdotta con la  Finanziaria 2007 (legge 27 dicembre 2006 n. 296) "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato". Si tratta di un incentivo importante che mira a spingere ulteriormente la diffusione del solare termico in Italia.
Chi può fruire degli incentivi?
Tutti i contribuenti, persone fisiche, professionisti, società e imprese che sostengono spese per l’installazione di pannelli solari su edifici esistenti, su loro parti o su unità immobiliari esistenti di qualsiasi categoria catastale, anche rurali, posseduti o detenuti.
Qual è il massimo importo detraibile? In quanti anni?
Il massimo importo detraibile per l'installazione di pannelli solari è pari a 60.000 euro.
La detrazione può essere ripartita in un numero di quote annuali di pari importo non inferiore a 3 e non superiore a 10, a scelta irrevocabile del contribuente, operata all'atto della prima detrazione.
Come ottenere gli incentivi?
Per richiedere la detrazione IRPEF del 55% è necessario:

- ottenere l’ASSEVERAZIONE da un tecnico abilitato, che attesti la corrispondenza degli interventi effettuati ai requisiti tecnici richiesti dalla legge 27 dicembre 2006 n. 296;

- trasmettere telematicamente (attraverso il sito www.acs.enea.it, ottenendo ricevuta informatica) o per raccomandata all’ENEA, entro 60 giorni dalla fine dei lavori, e comunque non oltre il 29 febbraio 2008 (per i soggetti con periodo d’imposta non coincidente con l’anno solare, non oltre 60 giorni dalla chiusura del periodo d’imposta in corso al 31/12/2007) copia dell'attestato di qualificazione energetica (o copia dell'attestato di certificazione energetica nelle province autonome di Trento e Bolzano o nei comuni che hanno introdotto la certificazione energetica con proprio regolamento antecedente alla data dell'8 ottobre 2005)

- trasmettere all’ENEA, la scheda informativa relativa agli interventi realizzati;

- i soggetti che non sono titolari di reddito d’impresa devono effettuare i pagamenti con bonifico bancario o postale dal quale risulti la causale del versamento, il codice fiscale del beneficiario della detrazione e il codice fiscale o la partita IVA del beneficiario del bonifico;

- conservare ed esibire all’amministrazione finanziaria, ove ne faccia richiesta, la asseverazione, la ricevuta della documentazione inviata all'ENEA, nonché le fatture e le ricevute del bonifico bancario relativi alle spese per le quali si fa valere la detrazione.

 
web by simo4web